May 23, 2024

Brundisium.net

Il comitato Cittadino dell’UCD di Brindisi si è riunito il 28 novembre 2017 per dare seguito ai programmi organizzativi stilati nella precedente riunione.

 

Oltre alla presenza del Commissario Provinciale Giovanni Barletta e del Commissario cittadino Raffaele Iaia, la nutrita platea dei partecipanti tra i quali Pisanelli, Giannace, Ferrari, Ostuni,Saponaro, Comunale, Catamerò, Cavalera, Cocciolo, Morleo, Levante, Amari, Iaia, Pisani, De Lorenzo, Ribezzi, Cafarella, Lafauce è stata molto folta, oltre a componenti storici del partito ma anche tanti altri amici nuovi che condividendo le idee del partito, come ad esempio la politica Nazionale sulla Famiglia che è un tema sul quale si sta ponendo molta attenzione proprio perché sostenendo la famiglia farebbe risalire la natalità e darebbe respiro al nostro sistema pensionistico, il bonus bebe ecc., si sono avvicinati all’UDC.

 

Si è discusso del rinnovamento del partito UDC a livello Nazionale, dopo i risultati ottenuti in Sicilia il Segretario Nazionale On. Cesa ha intrapreso dei dialoghi con altre forze moderate

 

Per quanto riguarda l’UDC in terra di Brindisi si è posta un attenzione particolare alle ZES (zone economiche speciali)oltre che alle problematiche, apparse sui siti in questi giorni, delle casse comunali in merito alle quale il partito si sta documentando per avere una visione più concreta dei fatti, ed altre questioni sulla vivibilità nei quartieri che ancora una volta porremo all’attenzione del Commissario.

 

Inoltre abbiamo avviato la formazione di gruppi di lavoro per aree di competenza per fare sintesi nei momenti giusti quando la politica, il mondo sindacale e sociale chiedono confronto sulle grandi tematiche che da anni assillano la Città di Brindisi, essere di supporto anche a chi si trova a governare per delineare insieme l’idea di città che si intende perseguire, tenendo in massima considerazione le vocazioni naturali del nostro territorio e le sue potenzialità, che se sfruttate al meglio possono apportare beneficio economico a tutti i cittadini, oltre che essere attenti alle nuove richieste che l’Italia e la Comunità Europea ci chiedono e valutare qualche miglioria da apportare per essere competitivi con l’offerta.

 

A tal proposito nei prossimi giorni incontreremo il mondo sindacale, datoriale e produttivo con particolare attenzione alle OO.CC degli agricoltori, del commercio e dell’industria, oltre che aver avviato un intesa con altri partiti moderati, che ci vede protagonisti, con i quali elaborare un programma per rilanciare la politica e costruire una proposta di governo che risollevi Brindisi dal suo stato di degrado per ottenere quel riscatto che Brindisi e i brindisini meritano.

 

 Raffaele Iaia
Commissario cittadino UDC

No Comments