April 18, 2024

Brundisium.net

Troppo semplicistico e riduttivo gettare la croce sul solo Flores. Certamente la decisione di Flores è opinabile sotto vari punti di vista, ma è una sua decisione di cui presumo se ne assume tutte le responsabilità.

 

Lasciamo perdere termini quali “tradimento” e quant’altro, nessuno francamente li può invocare a cuor leggero, atteso che, anche ai 17 sottoscrittori della mozione di sfiducia si era giunti con il passaggio di ben 5 consiglieri eletti nella maggioranza Carluccio e poi transitati alla opposizione. Se hanno cambiato idea loro, perché mai censurare Flores che semplicemente ha fatto sia pure all’inverso il loro stesso percorso???

 

La compagnia dei folgorati “sulla Via di Damasco” è quindi molto numerosa.

Cosa voglio dire ??

che, a mio avviso quello a cui stiamo assistendo rappresenta il fallimento di una classe pseudo politica, nel suo insieme largamente inadeguata a rappresentare la città sia come opposizione sia come maggioranza.

 

PD e Forza Italia sono rappresentati ciascuno da un solo consigliere comunale, tutto ciò, quanto meno, rappresenta la più totale inconsistenza della loro classe dirigente, forse è tempo che ne prendano atto.

Se da una assise rappresentativa togli la “Politica” (intesa nel senso nobile del termine), non resta che la guerra tra “bande” e francamente che vinca l’una o l’altra non fa nessuna differenza, in quanto “bande” sono in ogni caso una iattura per la città.

 

Diciamoci la verità, oggi in molti (non solo dalla maggioranza) hanno tirato un sospiro di sollievo (la seggiolina è salva).

La maggioranza quindi resta tale. Ma è anche vero che restano immutate le tante emergenze e i tanti problemi (ma questo pare interessare poco).

Ma poi, sarà così vero che esiste una opposizione ???

a ben guardare in ben quattro consigli comunali, maggioranza e opposizione hanno votato insieme, mi si dirà che erano provvedimenti proposti nell’interesse “supremo” dei cittadini, sarà pur vero, ma resta il dato “politico” che sui problemi principali, sin qui portati in consiglio comunale, non vi è stata alcuna sostanziale differenziazione tra maggioranza e opposizione.

Inoltre, nessuno ha dimenticato i calorosi ringraziamenti alla Sindaca da parte di quel qualcuno della opposizione che si vedeva accolti i propri rilievi.

La paventata sfiducia non sembra poggiare su motivazioni “politiche” (linee di indirizzo – visione della città) che siano realmente tali, o quantomeno di queste non ci è giunta notizia, anzi pare che siano del tutto assenti, emergono invece differenze sostanziali sulla visione degli “organigrammi” (tradotto: poltrone) ma questa è altra storia.

 

Flores oggi è additato da più parti con varie espressioni, ma non va dimenticato che, ad oggi ci si è arrivati dopo che un qualcuno aveva fatto saltare il banco della sfiducia con azioni degne del miglior Machiavelli, azioni che portarono al non firma dinanzi al notaio.

Colpevole Flores? se lo è, è in buona compagnia di quel qualcuno che oggi continua a fare l’eroe di giornata (nascosto dietro la decisione di Flores). Di quel qualcuno che è il vero protagonista del salvataggio della amministrazione Carluccio.

 
Antonio Carito

No Comments