October 27, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

In seguito alla emergenza che sta coinvolgendo da tempo il comparto aerospaziale brindisino ed oggi, in particolare, i lavoratori della G.S.E. Srl, si esprime il consigliere regionale M5S Gianluca Bozzetti:

 

“Da oltre due anni – dichiara il consigliere pentastellato – evidenziamo al Presidente Emiliano e agli assessori di turno, la crisi che sta pervadendo il comparto aeronautico brindisino. Quello che da sempre è uno dei settori più floridi e all’avanguardia della città di Brindisi e di tutta la provincia, oggi rischia una irrimediabile crisi. Per queste ragioni abbiamo depositato una mozione per chiedere al governo regionale di intervenire presso il Governo nazionale al fine di richiedere l’istituzione una cabina di regia presso il MiSE per arrivare finalmente ad una risoluzione definitiva della crisi del settore. ”

 

La vicenda della GSE inizia a gennaio scorso, quando il Tribunale di Brindisi, ha decretato il fallimento di “GSE Industria Aeronautica srl”, che a dicembre 2016 aveva dichiarato l’auto-fallimento, e prorogato l’esercizio provvisorio dell’azienda fino a fine 2017 unicamente per consentire il completamento del ciclo produttivo in corso e preservare le proprie maestranze altamente qualificate. Nonostante a maggio fosse stato depositato il bando di vendita avente ad oggetto l’intero complesso aziendale comprendente fabbricati, magazzino, contratti in essere e dipendenti, le due aste pubbliche, svoltesi fra settembre ed ottobre, sono andate deserte. Nelle more dell’esercizio provvisorio il personale alle dipendenze dell’azienda è stato ammesso alla cassa integrazione guadagni straordinaria, ma in assenza di novità sostanziali, alla fine della cassa integrazione prevista per il prossimo febbraio, procederanno al licenziamento di tutti i lavoratori.

 

“Le nostre preoccupazioni erano, purtroppo, più che fondate. Solo qualche settimana fa – prosegue Bozzetti – l’Assessore allo Sviluppo economico Michele Mazzarano annunciava investimenti nel settore ma se da un lato il governo regionale investe nei contratti di programma, dall’altro sembra non essere in grado di risolvere le problematiche reali dei territori per preservare i livelli occupazionali. Per queste ragioni, nella giornata di ieri, abbiamo depositato insieme alla consigliera Laricchia una mozione per avviare, in seno alla task force regionale per le crisi occupazionali, un’interlocuzione tra l’Assessorato alla Formazione e Lavoro, l’Assessorato allo Sviluppo Economico e le organizzazioni sindacali per trovare soluzioni al fine di preservare i livelli occupazionali della Gse. Chiediamo inoltre al governo regionale di farsi portavoce presso il Governo nazionale della vicenda che interessa i lavoratori della GSE, e di tutte le aziende del settore dell’aerospazio che attraversano periodi di crisi, al fine di istituire una cabina di regia presso il MiSE per una risoluzione definitiva della crisi.”

 

“La Regione – conclude il consigliere brindisino – adesso deve rompere il suo consolidato lassismo istituzionale e intervenire immediatamente, mai come ora è necessario venire incontro alle esigenze di un territorio in difficoltà per ridare certezze occupazionali ai lavoratori e alle loro famiglie.”

 

Comunicazione M5S Puglia

No Comments