September 26, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“La notizia che Romeo Tepore ci ha lasciati ha sconvolto questa giornata che doveva essere quella della celebrazione di questo grande brindisino con la presentazione del libro a lui dedicato. Questa emergenza ha cambiato i piani; l’evento è stato rinviato ed è arrivata la notizia peggiore.
Alla sua famiglia esprimo il mio cordoglio e quello di tutta l’amministrazione comunale, il mio abbraccio va a loro e a tutti i brindisini che oggi si sentono orfani di una figura così importante per la città.

Nella prefazione del libro a lui dedicato ho ricordato che Romeo ha conosciuto e vissuto il mondo del ciclismo in tutte le sue tappe, dal dilettantismo al professionismo e che non si è limitato a raccontarle. Ha fatto di più. Ha donato la sua passione per questo sport e, più in generale, per la bicicletta alla sua città. L’ha fatto regalando una manifestazione – “Brindisi in bicicletta” – che ha permesso a tante generazioni di attraversarla nello spazio e nel tempo; cogliendone bellezza e mutamenti. La sua intuizione è stata un grande gesto d’amore nei confronti di una città che ha bisogno di benevola fiducia e di incondizionata dedizione.
Oggi più che mai, la sua storia sia d’ispirazione per tutti noi”, lo dichiara il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi.

 

“Con Romeo Tepore va via una delle figure più rappresentative dello sport brindisino. Una vera e propria leggenda per tutti quelli che, come me, hanno partecipato con entusiasmo a tante edizioni di “Brindisi in Bicicletta”.
Non nego che una delle prime persone a cui ho pensato una volta avuta la conferma che il Giro d’Italia sarebbe arrivato a Brindisi dopo 50 anni, è stato proprio Romeo, colui che da tempo lottava per portare l’importante manifestazione nella nostra città. Ed il suo grande entusiasmo una volta ricevuta la notizia, è una delle sensazioni più belle che ho provato nel corso della esperienza amministrativa.

Romeo ci lascia un’eredità pesante: la dimostrazione dell’enorme contributo che si può offrire alla propria comunità quando si riesce a coniugare l’amore per la città con una passione straordinaria, quale era la sua per il ciclismo.
Una figura che sarà da esempio e da guida per tutti noi e per le nuove generazioni”, lo dichiara l’assessore allo Sport, Oreste Pinto.

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com