November 30, 2023

Brundisium.net

Brindisi (4-3-3): Saio; Valenti; Cappelletti, Bizzotto, Nicolao; Cancelli (32’st De Angelis), Malaccari, Ceesay (1’st Ganz); Lombardi (36’st Bunino), Moretti (13’st Golfo), Albertini (36’st Galano). A disp.: Albertazzi, Vona, Monti, Gorzelewski, Petrucci, Mazia, Bellucci, Fall, De Feo, Costa. All.: Danucci

Benevento (3-4-2-1): Paleari; Berra, Capellini, Pastina; El Kaouakibi, Talia, Pinato (35’st Kubica), Masciangelo (21’st Benedetti); Karic, Tello (13’st Ciano); Ferrante (35’st Marotta). A disp.: Nunziante, Manfredini, Alfieri, Simonetti, Agazzi, Rillo, Viscardi, Sorrentino, Carfora, Rossi, Bolsius. All.: Andreoletti

Arbitro: Turrini di Firenze. Assistenti: Giuggioli di Grosseto e Zezza di Ostia Lido. Quarto ufficiale: Giordano di Matera

Marcatori: 22’pt Ferrante

Note: Ammoniti Ceesay, Tello, Masciangelo, Bizzotto, Talia, Pastina. Minuti di recupero 2’pt e 5’st

 

Il Brindisi cede anche al Benevento al termine della sfida, che si è svolta a porte chiuse al Curcio di Picerno e che ha visto entrambe le squadre darsi battaglia per tutti i 90′ minuti di gioco.

L’incontro è iniziato con un minuto di silenzio per commemorare la recente scomparsa di Giorgio Napolitano.

Subito dopo il fischio d’inizio, il match è stato interrotto per due minuti per le permette al personale medico di prendersi cura di Karic, infortunato. Fortunatamente, il giocatore sia stato in grado di continuare la partita.

Primi minuti avari di emozioni, con entrambe le squadre che hanno cercato di prendere le misure. Al 22′, però, il Benevento è passato in vantaggio con Ferrante che ha girato in porta un assist di El Kaouakibi.

Il Brindisi ha cercato di rispondere ed ha avuto alcune occasioni per pareggiare, tra cui un tentativo di rovesciata da parte di Cappelletti sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma la palla è finita fuori.

Fino alla fine del periodo, il Benevento ha controllato il gioco senza rischiare praticamente nulla.

Il secondo tempo è iniziato con il primo cambio del Brindisi, con l’ingresso di Ganz al posto di Ceesay, nel tentativo di dare una scossa alla squadra in cerca del pareggio. Ma è il Benevento a dominare i primi dieci minuti della ripresa, andando vicino al gol per ben quattro volte (due volte con El Kaouakibi e poi con Talia e Karic, che ha avuto un’occasione d’oro quando Karic si è trovato a tu per tu con il portiere Saio che ha neutralizzato il pericolo).

Pian piano, però il Brindisi ha preso in mano le redini del match, cercando di sfondare la difesa del Benevento. Al 60′ un colpo di testa di Cappelletti è deviato in angolo dall’estremo difensore giallorosso, Paleari che, per il resto, è rimasto abbastanza inoperoso.
Danucci ha messo in campo De Angelis, Bunino e Galano ed il Brindisi ha continuato a cercare il pareggio, ma il Benevento ha mostrato una solida difesa e non ha mai esitato di cercato di colpire in contropiede.

La partita è rimasta combattuta fino alla fine, con il Brindisi che ha cercato disperatamente di pareggiare, ma il Benevento è riuscito a mantenere il suo vantaggio fino al fischio finale dell’arbitro.

No Comments