October 30, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

La vittoria per 3-1 ai danni del Bari consente finalmente alla Cedat85 San Vito di abbandonare la zona retrocessione. Un successo fortemente voluto, ottenuto in rimonta che, combinato con la sconfitta del Tremestieri Etneo, permette alle sanvitesi di scavalcare in classifica proprio le siciliane, con due lunghezze di vantaggio. E, alla ripresa delle ostilità, dopo Pasqua, ci sarà lo scontro diretto sul campo delle catanesi. Le biancazzurre di coach Caputo potranno presentarsi a questa decisiva sfida con ben altro stato d’animo.

 

Ma veniamo alla bella vittoria ottenuta in questo derby.

 

Indisponibile per infortunio la capitana Valeria Pesce, la regia in campo è passata nelle mani di Chiara Passaseo che ha fatto fino in fondo il suo dovere (la giovane palleggiatrice leccese ha messo a segno anche 6 punti personali), distribuendo bene i palloni sui due fronti d’attacco (tanto che Piccione e Soleti hanno realizzato 18 punti a testa). Ma è stata una prova positiva di tutta la squadra anche se la gara è iniziata in salita per le sanvitesi. Il primo set, infatti, dopo lunghe fasi di equilibrio, se lo è aggiudicato la formazione barese che, a ridosso del secondo time out tecnico, ha spinto con decisione.

 

Nella seconda frazione la musica è decisamente cambiata: le biancazzurre di casa son partite con un diverso piglio, hanno iniziato a forzare la battuta ed hanno messo sotto le avversarie. Riequilibrato il punteggio, la Cedat85 ha ritrovato la necessaria lucidità che le ha permesso di gestire anche situazioni difficili: nel terzo set, sul 20-22, a togliere le castagne dal fuoco ci ha pensato la Soleti (suoi tre punti importanti); una doppia della palleggiatrice ed un attacco fuori delle avversarie hanno fatto il resto.

Sull’onda dell’entusiasmo, e dopo i batti e ribatti iniziali, la squadra sanvitese ha imposto il suo gioco anche nel quarto parziale, chiuso da un attacco di Piccione.

E, così, per la prima volta in questa stagione, la Cedat85 San Vito è fuori dalla zona retrocessione. Sarà una Pasqua serena. Poi, bisognerà pensare a Tremestieri Etneo. È lì che si decideranno, probabilmente, le sorti della stagione.

  

 

CEDAT85 SAN VITO – PRIMADONNA CAMPUSX BARI 3-1

CEDAT85 SAN VITO: Passaseo 6; Soleti 18; Carbone 5, Ciotoli 9; Caputo 12, Piccione 18; D’Ambros (L); Cassone 2, Hechavarria; n.e.: Capano, Pesce. All.: Caputo

PRIMADONNA CAMPUSX BARI: Cosentino 5; Gobbi 13; Diomede 15, Costenaro 3, Bordignon 7, Valli 13; Giampietri (L); Vinciguerra 2, Romanazzo, Mininni; n.e.: Piemontese, Paradiso. All. Gagliardi

ARBITRI: Bianca di Napoli e Supino di Caserta

PROGRESSIONE SET: 22-25 (29′), 25-14 (25′), 25-22 (32′), 25-22 (31′) per un totale di un’ora e 57 minuti di gioco.

BATTUTE VINCENTI: San Vito 1, Bari 3. BATTUTE SBAGLIATE: San Vito 13, Bari  7.

MURI: San Vito 11, Bari 10. ERRORI PUNTO: San Vito 25, Bari 27.

No Comments