June 18, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolto oggi, 13 maggio, un incontro convocato dal Direttore Generale della ASL di Brindisi, Dott. Pasqualone, con la partecipazione della società LAVIT che ha in affidamento i servizi di lavanolo delle aziende sanitarie della Regione Puglia e le organizzazioni sindacali.

L’esito dell’incontro centra le richieste avanzate dalla FILCTEM CGIL nella rivendicazione dello sciopero proclamato e dichiarato incompatibile dalla Commissione di Garanzia sugli scioperi nei pubblici servizi aveva dichiarato incompatibile.

Nel corso dell’incontro svolto presso la Prefettura di Brindisi, lo scorso 5 maggio, era stato chiesto a ASL e LAVIT di ricercare nel rispetto della clausola sociale un accordo complessivo per la piena ricollocazione sul nostro territorio delle 26 risorse occupate presso la LAVIT di Brindisi, prima della scadenza del 29 maggio 2021 della Cassa integrazione non più prorogabile.

La direzione ASL ha ricercato con la LAVIT, anche, alla luce delle nuove esigenze sanitarie derivanti dalla pandemia, un nuovo assetto organizzativo dei servizi, aumentando la frequenza e la rapidità delle prestazioni, pianificando un nuovo servizio di sanificazione e di guardaroba, con il pieno utilizzo anche delle 13 risorse che in passato erano impegnate presso la lavanderia.

Un nuovo assetto organizzativo che tende ad accrescere e migliorare il servizio che i lavoratori LAVIT devono garantire in tutte le strutture sanitarie della provincia di Brindisi.

La FILCTEM CGIL esprime soddisfazione per i risultati raggiunti con l’impegno della committente e della società LAVIT che porta a soluzione una vertenza aperta dal Giugno 2020.

Antonio Frattini
Segretario Generale FILCTEM Brindisi

No Comments