December 1, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

L’Ostuni Soundtrack Festival 2020 entra nel vivo. Dopo i primi 3 appuntamenti con il duo Opera Prima (Alba da Oscar), Max Gazzè e la Rimbamband, lunedì 24 agosto alle ore 21 al Foro Boario, ribattezzato Arena Bianca, va in scena “La vita in Comune” di Mirko Lodedo.
Lo spettacolo, unico nel suo genere, prevede la sonorizzazione in presa diretta dell’omonimo film di Edoardo Winspeare (presente in sala), con la partecipazione oltre che del direttore artistico del Festival, al pianforte, anche di Giuseppe Grassi al violoncello, Paolo Battista alla viola, Flavia Truppa e Silvia Grasso ai violini, Adolfo La Volpe alle chitarre e strumenti a corda etnici, Francesco Bellanova alle chitarre classica ed acustica e Gianni Gelao ai fiati etnici.

 

“Lasciando intatti i dialoghi e i suoni in presa diretta, l’ensemble de La vita in comune, in una sincronizzazione live, musicherà i momenti del film durante la sua visione. – riferisce Lodedo – Insomma un esperimento contemporaneo quanto antico, in cui il pubblico guarderà il lungometraggio con la musica dal vivo. Esattamente come succedeva nelle sale agli inizi del ‘900.”

 

“La vita in comune” di Edoardo Winspeare, presentato nel settembre 2017 alla 74a Mostra del Cinema di Venezia, racconta l’amicizia tra due sbandati di poco conto con ambizioni criminali e un sindaco paladino della legalità e idealista affetto da depressione a Disperata, paesino del Sud dimenticato da Dio.
“Mirko Lodedo aveva già scritto della bella musica per alcuni miei film ma mai per un lungometraggio. Quella che ha composto per “La vita in comune” è entusiasmante non solo perché meravigliosa, bensì soprattutto perché è una partitura musicale visiva. – dice Edoardo Winspeare – Con questo voglio dire che la sua musica racconta da sé una storia dialogando con le immagini e i personaggi senza mai essere invadente o didascalica. Il mio film è affollatissimo, con un affresco molto denso del paese di Disperata. Comporre quindi una colonna sonora per un lungometraggio del genere è una vera sfida, perché un solo tema con le sue variazioni non è sufficiente. Per “La vita in comune” cercavo delle melodie, dei ritmi e delle atmosfere musicali che agissero sull’inconscio emotivo dello spettatore senza mai essere “di commento”. Volevo inoltre che avessero un loro sviluppo drammaturgico e allo stesso tempo si sposassero con le scene del film in perfetta unione di suoni e immagini. Mi rendevo conto che queste richieste potessero sembrare contraddittorie – conclude il regista salentino – e Mirko non solo mi ha capito ma mi ha anche sorpreso con una colonna sonora fra le più ricche, originali e sensibili del cinema italiano.”

 

Le musiche de “La Vita in Comune” sono state raccolte in un album coprodotto dall’Ostuni Soundtrack Festival (Comune di Ostuni), da Saietta Film e da Casarmonica.

 

“Siamo felici che già in questa prima edizione, seppur ridotta per la situazione creatasi a seguito dello sviluppo della pandemia, si sia potuto produrre un disco. – riferisce il Sindaco Guglielmo Cavallo – Le nostre intenzioni per questa prima edizione del Festival erano altre ma abbiamo comunque tirato fuori un programma ricco di eventi di qualità. Grazie alla collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e BassCulture e con la sapiente direzione artistica di Mirko Lodedo, questo primo appuntamento del Soundtrack Festival ha regalato emozioni e ci ha permesso di ripartire nel rispetto di tutte le regole previste per la salvaguardia della nostra salute. Entriamo nel cuore del Festival con 2 eventi suggestivi e di qualità artistica straordinaria.”

 

Il festival si chiuderà il prossimo 27 agosto con il Concerto dell’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento (OLES) che proporrà brani dei più grandi compositori di colonne sonore con un’ampia attenzione al compianto Ennio Morricone e a Nino Rota.

 

Entrambi i concerti, gratuiti, potranno essere seguiti esclusivamente su posti a sedere. Per prenotare il proprio posto è possibile contattare il numero +39 0831 339627.

 

 

Comune di Ostuni – Ufficio stampa

No Comments