July 27, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Anche quest’anno, con l’avvio della stagione estiva, riparte l’operazione che da oltre trent’anni vede la Guardia Costiera, lungo gli 8.000 km di coste italiane, al fianco dei cittadini e dei turisti che scelgono il litorale e i mari italiani per le proprie vacanze.

 

In Puglia e lungo le coste della Basilicata ionica l’Operazione “Mare Sicuro 2021” vedrà impegnati, da oggi e sino al 19 settembre, oltre 400 uomini e donne della Guardia Costiera in una costante e giornaliera attività di pattugliamento e vigilanza con l’impiego di mezzi terrestri, navali (di cui 29 gommoni veloci e 35 unità costiere e d’altura) e aerei, a garanzia della sicurezza delle attività di balneazione e del turismo nautico, in un periodo in cui l’affluenza in mare e sulle spiagge cresce in maniera esponenziale determinando l’aumento del rischio di incidenti.

 

All’operazione “Mare Sicuro 2021” prenderà parte anche la Capitaneria di porto di Brindisi che, sotto la direzione ed il coordinamento del Capitano di Vascello (CP) Fabrizio COKE, dispiegherà personale e mezzi non soltanto per garantire a bagnanti, diportisti e subacquei la fruizione serena e sicura del mare e delle spiagge, ma anche allo scopo di tutelare l’ambiente marino-costiero con particolare riferimento alle bellezze naturali presenti sul territorio brindisino e soggette a peculiari vincoli ambientali e paesaggistici. Basti pensare all’Area Marina Protetta di Torre Guaceto, in località Punta Penna Grossa, riconosciuta quale “Area Speciale Protetta di Importanza Mediterranea” per lo straordinario ecosistema marino che la caratterizza e per la presenza di biodiversità uniche, sulla quale la Guardia Costiera di Brindisi svolge senza soluzione di continuità attività di monitoraggio e controllo.

 

In questi giorni, inoltre, al fine di offrire un servizio agli utenti del mare, è stata adottata a firma del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili la Direttiva sulla razionalizzazione dei controlli di sicurezza sulle unità da diporto anno 2021, più nota come Campagna “Bollino blu”, un’attività ormai attiva da diversi anni, che consentirà ai diportisti di vivere il mare più serenamente, evitando una duplicazione dei controlli in materia di sicurezza della navigazione.

 

Intanto, in onda sulle reti Rai, con Luca Ward, testimonial d’eccezione, è già in onda il nuovo spot istituzionale della Guardia Costiera, con l’obiettivo di richiamare l’attenzione dei cittadini sul numero per le emergenze in mare “1530”. In proposito, un prezioso contributo sarà offerto anche da ANAS che diffonderà, attraverso i pannelli elettronici, il medesimo messaggio sulla rete stradale italiana.

 

Altra importante novità di quest’anno, che coinvolgerà tutti i cittadini, è costituita dall’utilizzo della nuova funzionalità “ avvistamenti” dell’App “#PlasticFreeGC”, già in uso nell’ambito dell’omonimo progetto di comunicazione ed educazione ambientale sul contrasto alla dispersione delle microplastiche in mare, grazie alla quale il cittadino avrà l’opportunità di segnalare velocemente, attraverso il proprio smartphone, la presenza in mare di specie marine di non abituale avvistamento (cetacei, tartarughe, squali ecc.), trasmettendo tutte le informazioni alla Centrale operativa nazionale del Comando Generale.

 

Si ricorda che la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Brindisi è attiva giornalmente e ininterrottamente, e può essere contattata telefonicamente al numero 0831521022 o all’indirizzo e-mail cpbrindisi@mit.gov.it, mentre per le sole emergenze in mare, attraverso il “Numero Blu” 1530 o il Numero Unico di Emergenza 112.

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com